Premi "Enter" per andare al contenuto

Piccola guida per una piccola fame. . .da merenda!

La Spesa Non ti Pesa oggi si dedica alla scelta di una merenda per i più piccoli. Simona e Federica sono due mamme molto furbe: si sono iscritte entrambe al ciclo Primavera – Estate di Ti Cucino La Dieta così da avere in omaggio una consulenza sulla spesa!

Le mamme mi hanno chiesto un giudizio su questa merenda confezionata, nelle due versioni seguenti:

  1.  parmigiano + mix di frutta da bere + mix di frutta secca e disidratata
  2.  parmigiano + mix di frutta da bere + grissini di grano tipo 0

Quale sarà la migliore? Vediamo in dettaglio ciascuna etichetta.

ABC MERENDA: formaggio stagionato+succo di frutta+ frutta secca e disidratata

Leggiamo l’etichetta degli ingredienti della 1°ipotesi e scopriamo subito che il “misto di frutta secca sgusciata e frutta disidrata“contiene più uva disidrata. Questo lo si può dedurre sapendo che la lista degli ingredienti deve rispettare un ordine decrescente: l’ingrediente contenuto in maggior quantità va scritto per primo, a seguire i successivi fino al minore. Ho già parlato della differenza tra frutta disidrata e frutta secca, potrete leggerla qui.

“Mix di frutta pronto da bere” contiene principalmente purea di Pera dolcificata con succo d’uva, ma non contiene zucchero aggiunto.

“Formaggio Parmigiano DOP” è un formaggio grasso (si definisce così quando supera il 30% sulla materia totale) stagionato (quindi il lattosio è sparito, le proteine e in grassi si concentrano!).

etichetta degli ingredienti ABC MERENDA

Andiamo a leggere l’etichetta nutrizionale. Purtroppo per le nostre mamme la cosa qui si complica un pò perchè i valori  nutrizionali sono espressi per 100 grammi e non per le effettive porzioni  dei tre alimenti: 17g di Parmigiano; 18g mix di frutta secca-disidratata; 125 ml (cioè grammi) di frullato. Vanno fatte una serie di equivalenze per ottenere i reali valori nutrizionali e poter capire meglio l’entità nutrizionale di questa merenda. Noterete che nella foto della tabella (di seguito)  ho sovrascritto tutti i  valori reali in rosso, (arrotondati all’unità). L’apporto calorico totale della merenda è alto, supera infatti le 200 kilo calorie, fornite principalmente da zuccheri semplici, a seguire da grassi e per l’apporto più basso è quello proteico.

etichetta nutrizionale ABC MERENDA

Prima di trarre le conclusioni definitive, andiamo a leggere le etichette della  2°tipologia di merenda.

ABC MERENDA: formaggio stagionato+succo di frutta+ grissini tipo 0

Il formaggio Parmigiano è lo stesso; il frullato di frutta in questo caso è a base di pesca, ma ugualmente dolcificato con succo d’uva. I “grissini tipo 0 con olio extra vergine d’oliva” sostituiscono il mix di frutta secca-disidrata e sono fatti con farina di grano tipo 0, quindi una farina raffinata, ed olio e.v.o. Per fortuna non sono presenti altri oli vegetali!

etichetta degli ingredienti

Proseguiamo nella lettura dell’etichetta nutrizionale in cui ho seguito le stesse equivalenze per poter confrontare le due opzioni di merenda. Valori reali sono sovrascritti sulla tabella ed arrotondati all’unità.

etichetta nutrizionale ABC MERENDA

In questa seconda merenda l’apporto calorico è leggermente più basso perchè scende la quantità di grassi totali. Scendono anche gli zuccheri semplici perchè nei grissini sono presenti più carboidrati complessi a differenza del mix di frutta secca-disidratata dove l’uvetta la fa da padrona;). L’apporto proteico è più o meno identico tra le due merende. Verdetto finale?! Scelgo la seconda opzione di merenda confezionata: frullato + parmigiano + grissini. Con la specifica che è una merenda adatta a bambini molto attivi: da consumare dopo una partita a pallone o a nascondino, per intenderci. Sarebbe buona cosa sostituire, o almeno alternare, il frullato con un frutto fresco: così da abbassare l’introito di zuccheri semplici. Contente mamme ?!

Vuoi imparare anche tu a fare una spesa intelligente e consapevole?! Prenota una consulenza La Spesa Non Ti Pesa

Commenta questo articolo prima di tutti

Lascia un commento