Premi "Enter" per andare al contenuto

Chiedilo alla nutrizionista: qual è il pesce migliore?

Qual è il pesce migliore? Spesso i pazienti mi fanno domande rispetto alle caratteristiche nutrizionali ed alla scelta d’acquisto di questo prezioso alimento. Riporto le principali domande che mi sono state poste nella speranza che possano soddisfare anche i tuoi dubbi sull’argomento.

  • Che cosa rappresenta il pesce dal punto di vista nutrizionale?

Il pesce è una fonte di proteine animali quindi costituisce un secondo piatto oppure un condimento di pasta o riso.

  • Qual è la frequenza di consumo settimanale e la porzione consigliata di pesce?

Dovresti consumare pesce almeno due volte alla settimana. Una porzione corrisponde a 150 grammi di pesce fresco o surgelato, compresi anche molluschi e crostacei. Nel caso di pesce conservato (sott’olio – in salamoia- affumicato) la porzione scende a 50 grammi.

  • Una specie vale l’altra o ci sono delle differenze dal punto di vista nutrizionale?

Il contenuto proteico è sovrapponibile mentre ci sono delle differenze rispetto al contenuto di grassi, minerali e vitamine. Ad esempio:

Corvina e Scorfano hanno un alto contenuto di Ferro

Alici e Calamaro hanno un alto contenuto di Calcio

Sardina, Polpo e Seppia hanno un alto contenuto di Zinco

Alici e Sgombro hanno un alto contenuto di Vitamina D e di grassi essenziali omega- 3 

  • Qual è il pesce da preferire: fresco, surgelato oppure d’allevamento? 

E’ possibile consumare pesce conservato in freezer con la specifica che il pesce azzurro è più deperibile in quanto i grassi contenuti tendono all’irrancidimento. La qualità nutrizionale del pesce allevato è connessa alla tipologia d’allevamento. Acquista pesce d’ allevamento biologico o estensivo, che ha un minor impatto ambientale sul mare.

  • Quali specie rientrano nel pesce azzurro?

Sardine, Sgombri, Palamite, Alici, Maccarelli, Suri, Lampughe, sono tutti indicati come pesce azzurro che rappresenta categorie merceologica e non una specie definita scientificamente. Sono pesci che vengono pescati  nel Mar Mediterraneo (non vengono allevati) caratterizzati da una colorazione tendente al blu, o all’azzurro, sul dorso del corpo e all’argento sul ventre. Qui puoi vedere le principali varietà di pesce azzurro.

  • E’ corretto mangiare sempre lo stesso pesce?

No, la cosa migliore è variare il più possibile seguendo la stagionalità della pesca. In questo modo avrai la possibilità di attingere a nutrienti diversi a seconda della varietà di pesce consumato. Altro fattore da non sottovalutare è la monotonia alimentare: mangiare sempre lo stesso pesce ti porterà a diminuirne il consumo perchè chiunque, prima o poi, si stanca di avere in bocca lo stesso sapore!

Stagionalità del pesce nel Mar Mediterraneo
  • Qual è il posto migliore per acquistare il pesce?

Se hai la fortuna di vivere in una città di mare recati al mercato del pesce dove avrai la possibilità di acquistarlo direttamente dal pescatore, altrimenti affidati ad una pescivendolo di fiducia da cui reperire più informazioni per poter acquistare un pesce locale. Infine se per ragioni pratiche, o se vivi in una grande città, devi acquistarlo al supermercato, cerca di scegliere leggendo con attenzione l’etichetta del pesce. Essa è un valido strumento a disposizione del consumatore in tutti i casi!

Se vuoi approfondire qui trovi i miei consigli per un acquisto consapevole.

Vuoi cucinare pesce azzurro? Eccoti una ricetta dal laboratorio Ti Cucino la Dieta.

 

 

Commenta questo articolo prima di tutti

Lascia un commento